EVENTI 2017

Eventi futuri

Stiamo preparando un anno pieno di nuovi eventi da vivere insieme.

ecco le prime date:

29 aprile – Teatro dialettale con gli amici del gruppo teatrale Agorà di Carate Brianza

5 maggio – Partita di calcio tra G.S. I Bindun e i giornalisti di Telelombardia

8 ottobre – Cronometro a coppie tra corridori professionisti, personaggi dello sport e dello spettacolo con bambini delle categorie Esordienti e Giovanissimi

in via di definizione:

Gara di pesca e molti altri eventi ancora!

Vi aspettiamo come sempre numerosi.

CENA NATALIZIA

SABATO 10 dicembre 2016, come tradizione vuole, vi aspettiamo per la cena natalizia della nostra associazione.

Sarà possibile prenotare il proprio posto fino a sabato 3 dicembre 2016 o fino ad esaurimento posti, contattando i soci dell’associazione.

La serata avrà luogo presso il Salone polivalente dell’Oratorio di Paina e avrà inizio alle ore 20!

Durante la serata presenteremo il nostro nuovo progetto!

Vi aspettiamo come sempre numerosi per riempire il salone.

dsc07190

IL POZZO A SCUOLA

di Massimo Rivolta

Sabato 19 Novembre, con alcuni amici del Pozzo siamo andati a Pusiano, alla Scuola Media dove insegno, per un incontro su cosa è una Onlus e cosa vuol dire esserne parte.

Raccontarvi come è andata sarebbe estremamente banale, se non altro perchè tutto è andato bene: testimonianza vissuta, ragazzi affascinati, tempo che scorre veloce, domande finali a grappolo.

E allora vorrei spostare l’attenzione sul significato dirompente dell’incontro fatto, a partire dai ragazzi:

sono ragazzi di terza e sono in una fase molto delicata della loro vita, dove si ritrovano soggetti a cambiamenti a volte tumultuosi, sia nel fisico che nella definizione della propria personalità. Sono inoltre obbligati a decidere in questi mesi su una buona parte della loro vita, scegliendo quale scuola superiore dovranno frequentare.

In mezzo a questo groviglio di incontri con psicologi, aiuti per l’orientamento, discussioni con le prof, con i genitori, con i compagni, hanno ascoltato la voce di alcune persone. Una voce che ha testimoniato loro l’importanza di avere un lavoro e la bellezza di scegliere di dedicare parte del proprio tempo agli altri, gratuitamente. In un contesto dove spesso l’unico metro di giudizio a volte è la gratificazione personale o, molto più semplicemente e brutalmente: “ faccio solo ciò che mi piace o che mi fa guadagnare qualcosa”, beh, essere spronati a volgere lo sguardo aldilà del proprio ombelico è sempre una ventate di aria fresca.

L’altra considerazione su questi ragazzi è la loro grande disponibilità alla gratuità e all’ascolto, unite anche alla disponibilità a mettersi in gioco concretamente quando c’è da fare qualcosa. Come educatore cristiano non posso che farmi la domanda: siamo capaci di intercettare questa enorme carica di energia e potenzialità? Don bosco diceva che dalla buona o cattiva educazione della gioventù dipende un buon o triste avvenire della società.

Allora, chi vogliamo che li affascini? Una società dove i valori sono ridotti all’individuo e alla sua realizzazione; una morale autoreferenziale che ha come orizzonte il proprio ego; un modello stereotipato di bellezza esteriore e superficiale? Tutte cose belle e seducenti, e nella loro origine buone ma che, assolutizzate come lo sono dal contesto che ci circonda, diventano degli idoli capaci di mettere in folle quello straordinario e potentissimo motore che è un adolescente. Potrebbe, quest’adolescente, volare e produrre energia meravigliosa: lo fanno girare a vuoto e in tondo su se stesso.

In questi ragazzi c’è ancora tutta la meraviglia di chi si lascia stupire ed interrogare dalle persone e dalle cose che incontrano, c’è ancora tutta la purezza di chi si fida dell’adulto che ha di fronte, perché lo considera degno di stima. E noi? Cosa facciamo, come li provochiamo, che risposte diamo loro? Quali valori gli trasmettiamo?

Ed ecco la risposta più vera: “la solidarietà è uno stile di vita, che parte dal vedere il bisogno nel prossimo e si concretizza nel nostro pensiero e nelle nostre azioni”. Sei vivo quando il tuo sguardo vede l’altro, e i suoi bisogni diventano parte dei tuoi pensieri e della tua vita.

Buon cammino,

Massimo

Ecco le foto della mattinata passata a scuola:

005           003

004          006

007          010

 

FESTA DI SAN MARTINO

di Giusi Colombo

DOMENICA 13 NOVEMBRE 2016

Festa del Rione San Martino a Paina di Giussano (MB)

L’annuale Festa del Rione San Martino è l’occasione che ci vede presenti con un mercatino interamente gestito dai bambini. Durante il mese precedente tutti i bambini/ragazzi sono stati invitati ad impegnarsi a confezionare lavoretti creativi di ogni tipo, per lo più con materiale di riciclo, il tutto con un fine importante: dare la possibilità ad una ragazza dello Zambia, con una situazione familiare difficile, di studiare ed avere un futuro. I bambini, entusiasti dello scopo importante a cui era destinato l’impegno, si sono profusi con un tale entusiasmo da contagiare e stimolare noi adulti. La giornata è stata  soleggiata, piena di amici che ci sono venuti a trovare con grande divertimento dei nostri ragazzi. Innanzitutto i nostri  ringraziamenti vanno alle famiglie e ai nostri amati  “folletti” che ci hanno regalato una giornata di gioia, ricordando che tutti sono i benvenuti, grandi e bambini, a partecipare agli eventi/attività che la nostra Associazione propone.

Ecco qui le foto del nostro stand alla festa del Rione San Martino.

004       009

010       011

012       014

015       016

017       019

020       022

023       024

025      026

027     028

013

Numeri Vincenti

Qui di seguito i numeri vincenti della sottoscrizione a premi tenutasi nella mattinata del 2 ottobre 2016 a seguito dell’evento “Una Corsa per la Vita 2016” con relativi premi non ancora ritirati.

Qualora foste tra i fortunati possessori di questi biglietti Vi preghiamo di contattare il nostro socio Samuele al numero 320 7057389 per modalità e tempi di ritiro premi.

2068 premio nr4 poltrona confort ufficio

2584 premio nr5 buono weekend B&B Hotel Aprica

1423 premio nr9 casco ufficiale Giro d’Italia

2571 premio nr13 casco RMS

2094 premio nr15 buono 1 mese palestra “E’ Sport Gym”

0236 premio nr19 felpa ufficiale Giro d’Italia

2368 premio nr28 set maglia polo guanti Dama

2515 premio nr34 maglia ufficiale

A breve resoconto evento con galleria fotografica

Una Corsa per la Vita

a cura di Roberto Zanetti

“Se si vuole si può fare” è un vecchio detto comune che risale all’epoca dei nostri nonni. Anche oggigiorno “se si vuole si può fare”, oppure “far fare” un passo avanti a chi è nato indietro o è sfortunato, lasciando a noi la scia pulita dell’altruismo e della generosità.

Correre in bici tenendo ben presente un preciso e nobile obbiettivo: sostenere progetti di solidarietà. La società ciclistica G.S. Giovani Giussanesi in collaborazione con l’associazione onlus Un Pozzo per la Vita nella mattinata di domenica 2 ottobre 2016, organizza una cronometro a coppie promozionale per le categorie Giovanissimi G3, G4, G5, G6 ed esordienti 1° e 2° anno. I piccoli ciclisti saranno scortati nella singolare kermesse da professionisti, ex professionisti, giornalisti e personaggi provenienti da altri sport. L’evento è totalmente a scopo benefico e ha, come primario obbiettivo, una raccolta fondi per permettere all’associazione di continuare i vari progetti di aiuto umanitario che la vedono impegnata in tutto il mondo. La manifestazione vuole essere anche un veicolo promozionale per avvicinare ancor di più i giovani al mondo dello sport e, in modo particolare, al ciclismo. Riproposta per il secondo anno consecutivo e dopo aver riscosso i buoni consensi della prima edizione, sia in termini di partecipanti che di pubblico, i ragazzi gareggeranno confrontandosi con atleti che hanno fatto e fanno tutt’ora parte della storia del ciclismo. Per i giovani sarà senza alcun dubbio un vero onore mentre, per gli adulti accompagnatori, una soddisfazione in più per aver contribuito a fare del bene solo con un semplice gesto: pedalare! Qui di seguito il programma dettagliato della “crono-coppie benefica” con i rispettivi orari di ritrovo e di partenza dei concorrenti.

Data: domenica 2 ottobre 2016

Oggetto: Gara a cronometro a coppie

Denominazione: Una corsa per la vita

Obbiettivo: raccolta fondi per progetti umanitari dell’associazione Un Pozzo per la Vita onlus

N° partecipanti: 70 coppie max divise in 6 categorie

Giovanissimi G3-G4-G5-G6 Esordienti 1° e 2° anno

Ritrovo partecipanti: ore 8.00/9.00 presso l’oratorio in via IV Novembre  – Paina di Giussnao (MB)

Ore 9.30: pedalata di ricognizione in gruppo lungo tutto il percorso (percorso cittadino di 3,275 mt da ripetersi una sola volta per coppia) riservata a tutti i partecipanti

Ore 10.00: partenza prima coppia

Partenze: le coppie partiranno con un intervallo di un minuto una dall’altra

VI ASPETTIAMO NUMEROSI

una_corsa_per_la_vita_2016_ok

Una partita da vincere 2: Un gran successo di sport e solidarietà.

Alla fine è stata una gran festa con il leggendario “Beppe Bergomi” che ha gridato “Andiamo a Paina, Fabio” rievocando un’altra grande serata, quell’ormai leggendario “Andiamo a Berlino” per celebrare la finale dell’Italia ai mondiali 2006.

Solidarietà: Una partita da vincere 2, è stata un gran successo! Un folto pubblico di circa 2000 unità ha assiepato i gradoni e gli spazi limitrofi al campo da calcio dell’Oratorio San Giovanni Bosco di Paina.

Sul terreno di gioco si sono affrontati il G.S. I Bindun che hanno schierato campioni del calibro di Beppe Bergomi, Beppe Baresi, Nazzareno Canuti, Scanziani, Monelli, Fontolan e i giornalisti di Telelombardia guidati da capitan Andrea Longoni e che tra le loro fila annoverano nomi del calibro di Cristiano Ruiu, Mauro Bressan, Mimmo Pesce, Alessandro Longhi, Riccardo Fusato, Gianmarco Piacentini, Alfio Musmarra, Vito Elia, Cesare Pompilio e mister Orfeo Zanforlin. Il risultato finale è stato di 8 a 2 per i Bindun, ma questi grandi personaggi dello sport e della televisione con la loro semplicità hanno fatto sì che non vincesse l’una o l’altra squadra, ma la SOLIDARIETA’!

La partita ha visto inoltre la partecipazione del Corpo musicale Santa Margherita Paina-Brugazzo e di due squadre della Virtus Giussano ginnastica ritmica che hanno allietato il pubblico durante la serata.

La grandissima serata di sport è però iniziata con i piccoli cestisti del G.S. Paina 2004 che hanno avuto la possibilità di allenarsi e giocare con campioni del Basket quali Della Fiori, Cappelletti, Beppe Bosa.

Un grazie di cuore a tutte le aziende che ci hanno aiutato nell’organizzazione della serata e a tutti i volontari che si sono spesi per la realizzazione: Croce Bianca Giussano, Associazione Nazionale Carabinieri Giussano, Protezione Civile Giussano.

Vi salutiamo in attesa di rivederci il prossimo anno

Gara di pesca di beneficenza 2016

Ecco quella mattina che tutti vorrebbero passare insieme agli amici a ridere del pesce slamato o dei riflessi da “bradipo” sulla ferrata appena andata a vuoto, Lunedì 25 aprile 2016 è stato così, 50 amici si sono ritrovati ai laghi Verdi di Fornaci di Inverigo per il 3° trofeo “Un Pozzo per la Vita onlus”. Per la cronaca il pesce ha risposto bene, i carassi non si sono fatti desiderare e le carpe come in molti altri casi hanno fatto la differenza alla bilancia.

L’Associazione Un Pozzo per la Vita ha offerto due trofei, uno per l’assoluto della sponda Lambro e uno per la sponda Parcheggio e sono stati vinti da Redaelli Davide degli Albiatesi Maver e da Tanzi Vittorio dei Vigili del fuoco di Seregno.

Un ringraziamento particolare va a tutti gli sponsor della manifestazione, che gentilmente hanno offerto i premi per tutti i 50 concorrenti, grazie quindi a Stefano Negri COLMIC, Luigi Sacco MAVER, Luca Caslini MATCHFISHING, Giorgio Riva PAP PASTURE, l’azienda TUBERTINI e in ultimo ringrazio un grande amico, Simone Fugalli negozio ESCA E PESCA che mi ha aiutato tanto nell’organizzazione di questo evento.

L’intero incasso della manifestazione è stato devoluto in beneficenza a questi ragazzi che in primis si mettono a disposizione per aiutare chi non è fortunato come noi.

Grazie in particolare a Massimo Dugnani presidente dell’Associazione Un Pozzo per la Vita e a tutti i suoi volenterosi ragazzi per l’aiuto e per il sostanzioso buffet offerto a fine gara.

Grazie di nuovo a tutti ed arrivederci all’anno prossimo.

Marco Galimberti

ASD Amo e lenza Colmic

SERATA TEATRALE al SALONE POLIVALENTE

“La fortuna l’è sorda” Commedia in due atti di L. Meroni del GRUPPO TEATRO L’AGORA’ DI CARATE B.ZA

Dopo circa 17 anni dall’ultima commedia svolta a Paina, il 2 aprile 2016 ritornano, ancora più carichi ,gli amici del Gruppo Teatro l’Agorà di Carate B.za che con la regia di Massimiliana Mussi ci hanno accompagnato nel nostro tortuoso cammino per la raccolta fondi necessari a sostenere il nostro progetto.

Serata all’insegna del divertimento grazie alla loro professionalità ma soprattutto all’insegna di valori comuni ai nostri bisogni che ci hanno permesso di organizzare questo evento ,sottolineando i valori del volontariato e della solidarietà ,valorizzati e sostenuti già da anni proprio da questo fantastico gruppo di amici/attori in paesi diversi e ambiti differenti.

Visto l’ottimo risultato ottenuto loro saranno ,per molti anni, i nostri “compagni di viaggio” che continueranno ad accompagnarci per trascorrere fantastiche serate come quella odierna.

Un caloroso GRAZIE di cuore a tutti loro per lo spettacolo che ci hanno presentato.